English

Lo standard del Rhodesian Ridgeback

 

Origine: Africa Meridionale                                                                                                                 

rhodesianStandard presentato dalla Kennel Union Of Southern Africa e dello Zimbabwe Kennel Club.           

DATA DI PUBBLICAZIONE E VALIDITA’ DELLO STANDARD ORIGINALE: 10/12/1996                                                                                                                                                

UTILIZZO: Il Rhodesian Ridgeback e’ ancora oggi utilizzato come cane da caccia in molti paesi, ma e’ ugualmente molto apprezzato come cane da guardia e da compagnia.

allevamento rhodesian ridgeback
          Mbili della Tenuta dell'Ermitage

CLASSIFICAZIONE FCI: Gruppo 6: Segugi e cani per pista di sangue, Sezione 3: razze affini, non sottoposto a prova di lavoro.    

        

Caratteristiche Generali

Il Rhodesian Ridgeback si presenta come cane di bell’aspetto, forte, muscoloso, agile e vivace, ha forme simmetriche, capace di grande resistenza e di buona velocita’. L’enfasi va posta sull’agilita’, l’eleganza e la sostanza, senza tendere alla pesantezza.
La particolarita’ di questa razza e’ la cresta sul dorso (ridgeback), formata dal pelo che cresce in direzione opposta al resto del mantello.
La cresta e’ considerata l’emblema della razza: essa deve essere ben delineata, affusolata e simmetrica, deve iniziare immediatamente dietro le spalle e continuare fino al punto di prominenza delle anche e contenere due sole corone identiche e opposte l’una all’altra. La parte caudale delle corone non deve estendersi oltre un terzo della lunghezza totale della cresta, una buona larghezza media della cresta e’ di 5 cm. (2 ins). 

 

                     

                   Cresta Correta                         Cresta Scorretta

 

Comportamento e temperamento

Di carattere dignitoso ed intelligente, riservato con gli estranei, senza pero’ dar segni di aggressivita’ ne’ di timidezza.

 

Testa

Regione Cranica

Il cranio, dovrebbe essere di buona lunghezza (larghezza del cranio tra le orecchie, distanza tra occipite e stop, tra stop e tartufo, dovrebbero essere uguali), piatto e piuttosto largo tra le orecchie.

La testa, esente da rughe quando il cane e’ in riposo.

Lo stop, dovrebbe essere abbastanza ben definito e non in una linea retta dal tartufo all’occipite.

 

    

 

Regione Facciale

Il tartufo, dovrebbe essere nero o marrone. Il tartufo nero dovrebbe essere accompagnato da occhi scuri, il tartufo marrone da occhi color ambra.

Il muso, dovrebbe essere lungo, profondo e possente.

Le labbra, dovrebbero essere stirate e ben aderenti alla mascella.

La bocca, con mascelle possenti, la dentatura corretta e completa, con chiusura a forbice (gli incisivi superiori devono appena sporgere oltre quelli inferiori ed essere impiantati perpendicolari alle mascelle).

I denti, devono essere ben sviluppati, specialmente i canini.

Le guance, dovrebbero essere asciutte.

Gli occhi, dovrebbero essere ben scartati fra di loro, rotondi e brillanti, che denotino un’espressione intelligente; il colore deve essere in armonia con il colore del mantello.

Le orecchie, dovrebbero essere inserite piuttosto alte, di media grandezza, piuttosto larghe alla base si devono assotigliare verso la punta arrotondata, devono essere portate aderenti alla testa.

Collo

Il collo, dovrebbe essere abbastanza lungo, forte ed esente da giogaia.

 

Corpo

Il dorso, possente.

Il rene, forte, muscoloso e leggermente arcuato.

Il torace, non dovrebbe essere troppo largo, ma molto profondo e capace, la punta del petto deve raggiungere la punta del gomito.

Il petto, dovrebbe essere visibile con il cane di profilo.

Le costole, moderatamente arrotondate, mai cerchiate a botte.

Coda, dovrebbe essere robusta alla radice, affilandosi verso la punta e priva di grossolanita’, di giusta lunghezza, non deve essere inserita nè troppo alta ne’ troppo bassa ed e’ portata con una leggera curva verso l’alto, ma mai arrotolata.

                                                                                             

Arti

Gli arti anteriori dovrebbero essere perfettamente in appiombo, forti e dotati di buona ossatura, con i gomiti ben aderenti al corpo. Visto di profilo l’anteriore deve essere piu’ largo che non visto di fronte.

Il metacarpo dovrebbe essere forte e leggermente inclinato.

Le spalle, dovrebbero essere ben angolate, ben delineate e muscolose, che denotino velocita’.

I piedi, dovrebbero essere compatti e rotondi, con dita ben arcuate e cuscinetti plantari resistenti ed elastici, protetti da peli tra dita e cuscinetti.

Nel posteriore, la muscolatura dovrebbe essere delineata e ben definita, il ginocchio ben angolato ed il garretto deve essere forte e ben disceso.

Andatura e movimento ben in linea, sciolto ed agile.

 

Mantello

Il pelo, deve essere corto e fitto, di aspetto liscio e brillante, mai lanoso ne’ setoso.   

Il colore, dal grano chiaro al grano rosso, è ammessso un po’ di bianco sul petto e sulle dita, ma una quantita’ eccessiva di peli bianchi in questi punti, o che si estendano al ventre o sopra le zampe non e’ desiderabile.

Muso e orecchie scure sono ammessi, una eccessiva quantita’ di peli neri nel mantello e’ altamente indesiderabile. 

 

Taglia, altezze desiderabili

Maschi da 63 cm. (25 ins) a 69 cm. (27 ins)

Femmine da 61 cm. (24 ins) a 66 cm. (26 ins)

 

Peso desiderabile

Maschi: 36.5 Kg (80 lbs)

Femmine: 32 Kg (70 lbs)

 

Difetti: ogni deviazione dai punti sopra esposti deve essere considerata difetto e la serieta’ con la quale esso viene valutato deve essere proporzionale al livello di gravita’ del difetto stesso. I maschi devono presentare due testicoli normalmente discesi nello scroto.