Rhodesian Ridgeback e gatti

Come far convivere il tuo Rhodesian Ridgeback con il tuo gatto? Non ti preoccupare, è più facile di quanto credi, basta solo ricordarsi di alcuni aspetti fondamentali e seguire alcuni semplici regole.

Rhodesian e gatti

Il rapporto cane e gatto

Il cane e il gatto sono da sempre stati considerati “nemici per eccellenza” ma in realtà non sono antagonisti, sono semplicemente diversi, per origine e per carattere.

Il cane è un animale legato al branco sociale mentre il gatto è solitario ed individualista.

Inoltre, tanto il cane quanto il gatto sfruttano dei codici comunicativi peculiari e diversi tra loro, il che spesso provoca qualche incomprensione. Ma non c’è nulla di cui preoccuparsi, infatti la convivenza tra il vostro Rhodesian Ridgeback e il vostro gatto potrebbe risultare molto più semplice di quanto si pensi poiché in molte circostanze il cane e il gatto finiscono con l’affezionarsi, diventando molto uniti.

Per far sì che questo avvenga è fondamentale tenere in considerazione alcuni fattori.

L’inserimento non va forzato

Se cane e gatto convivono fin da cuccioli chiaramente sarà tutto molto più semplice perché avranno la possibilità di imparare fin da piccoli le differenze di linguaggio superandole con maggiore facilità e vivere senza aggressività negli stessi spazi domestici.

L’ideale, quindi, sarebbe far conoscere cane e gatto fin da cuccioli quando hanno in comune la voglia di giocare e di scoprire il nuovo mondo e di farsi coccolare.
In ogni caso è sempre molto importante lasciare loro il tempo di ambientarsi ed stringere un rapporto di amicizia in funzione del loro ritmi, in modo da rendere l’incontro piacevole senza forzarlo.

Quando si inserisce un nuovo cucciolo bisogna rispettare alcune regole. Prima di tutto gli spazi di casa, le ciotole del cibo, le cucce e gli altri oggetti dovrebbero essere separati in modo che sia il cane che il gatto possano avere modo di rilassarsi e ritagliarsi dei momenti di tranquillità e solitudine.

Se inserite un cucciolo con un animale adulto, non dimenticatevi che il cucciolo (cane o gatto che sia) sarà molto vivace ed, essendo un cucciolo, cercherà in tutti i modi di attirare l’attenzione e di stuzzicare l’animale adulto per farlo giocare. In questa fase può essere che uno dei due esageri un po’, quando questo avviene sarebbe cosa opportuna fermare il gioco e riportare alla calma il rapporto tra i due.

Rhodesian e gatti

Facilitare la comunicazione attraverso il gioco

Durante il gioco, cane e gatto, imparano anche a comunicare tra di loro e, piano piano, a riconoscere il linguaggio dell’altro. Infatti, i due animali hanno lingue diverse e il loro sistema di comunicare a volte è in antitesi.
Sia il cane che il gatto utilizzano il linguaggio del corpo, ma se per esempio un cane che muove la coda ci sta dimostrando la sua felicità, il gatto con lo stesso movimento, ci avvisa che è meglio stare alla larga. Durante i primi mesi di gioco bisogna essere sempre attenti e presenti fino a quando entrambi non si saranno abituati l'uno all'altro, in modo da guidare il gioco e poter gestire con tranquillità piccole tensioni e ripristinare l’armonia.

I pasti vanno serviti contemporaneamente

Un’altra regola importante riguarda il servire la pappa allo stesso orario sia al cane che al gatto ma in due luoghi separati. In questo modo che non si corre il rischio che si presentino situazioni di aggressività legate al cibo. Infatti, osservando con attenzione il mondo animale, si può notare che chi si nutre per primo assume una posizione dominante in un branco.

Rhodesian e gatti

Ognuno deve avere il proprio spazio

Fondamentale e assolutamente non secondario che ognuno abbia i propri spazi, così da evitare eventuali litigi e disagi. A questo proposito è consigliabile fornire al gatto dei punti di fuga in alto, lontani da possibili attenzioni del cane, dove il felino possa riposare e controllare il territorio in tutta tranquillità.

Salvaguardate, innanzitutto, la zona dove il gatto consuma il suo cibo e dove usualmente sono posizionate le sue ciotole. Non solo per evitare stress all’animale ma anche perché il cibo per gatti ha un tenore proteico molto elevato e potrebbe essere molto più appetitoso rispetto alle crocchette del vostro Rhodesian Ridgeback, ma è assolutamente sconsigliato per i cani.
Anche la lettiera deve essere tenuta fuori dalla portata del cane in quanto estremamente attrattativa!

Evitare possibili gelosie

I due animali vanno trattati alla pari, in questo modo eviterete possibili gelosie.

È importante mostrare lo stesso affetto e le stesse attenzioni ad entrambi evitando così l’emergere di possibili attriti. Quando si vuole premiare uno dei due, meglio riservare un’attenzione anche al suo compagno.

Premiare sempre gli atteggiamenti di convivenza positiva e prevenire gli atteggiamenti negativi anticipando, con una distrazione, chi dei due dimostra un atteggiamento negativo.

Accarezzali separatamente ma senza lavarti le mani, così che i loro odori si mescolino, è un trucco utile per favorire la relazione.

Per riuscire a costruire una serena e pacifica convivenza tra il vostro Rhodesian Ridgeback e il vostro gatto non è complicato e non richiede grandi strategie ma solo molta pazienza. Ricordatevi che ogni sforzo sarà comunque sicuramente ripagato in quanto nel tempo potrete godervi la compagnia e l’amore di due diverse specie animali che, nonostante le apparenti diversità, non vi lasceranno mai soli.

Sei interessato a un nostro cucciolo o vuoi saperne di più?
Contattaci, saremo felici di risponderti.

P.IVA 04389600232 - © Copyright 2019 - Privacy Policy